Ti trovi qui: / / Dimmi come dormi e ti dirò chi sei

Dimmi come dormi e ti dirò chi sei

Il modo in cui dormiamo rivela come viviamo. Secondo alcuni studi nel sonno mimiamo la nostra storia personale, esprimiamo con il corpo ciò che non arriva alla parola. Al buio, nel letto, il corpo non è passivo ma capace di esprimere l’orientamento di fondo nei confronti del mondo. Così come la personalità si rivela nel contenuto dei sogni, nel tipo e qualità di sonno, esiste un linguaggio del corpo notturno. Le ricerche rivelano infatti che pur muovendoci molte volte, la maggior parte di noi assume due o tre posizioni “base” ricorrenti, di significato psicologico. Che variano solo quando affrontiamo cambiamenti importanti nella vita diurna, quella ad occhi aperti.
 

LE POSIZIONI PIÚ COMUNI

Posizione fetale
Chi dorme rannicchiato mostra grande desiderio di protezione e bisogno di un nucleo centrale intorno al quale organizzare la propria esistenza, a cui potersi affidare. Tende a stringere rapporti in schemi di dipendenza per sentirsi sicuro. È colui che non si riesce ad esprimere pienamente, ad esporsi agli eventi della vita, ad emanciparsi. Nel mondo diurno come nel letto, esprime un certo ripiegamento su di sé, chiusura, ritiro e rinuncia ad aprirsi. Un po’ come dormire e vivere in germoglio, nel rifiuto di sbocciare.


Posizione semifetale
Risulta la posizione più popolare. Adagiati su un fianco con le ginocchia leggermente rialzate, è simile alla fetale ma meno chiusa. Offre i vantaggi di trattenere il calore, di essere protetti ma soprattutto è pratica, consente una maggiore mobilità rispetto alle altre, permettendo di spostarsi da un lato all’altro senza cambiare posa. Questa praticità è riportata nella vita diurna. È correlata ad un certo equilibrio, al sapersi adeguare alle agli eventi senza eccessivo sforzo. In questa posizione però, il sovrapporsi delle gambe precisamente una sull’altra “a sandwich” è indicativo di conformismo. Le gambe completamente stese, invece, indicano dinamismo, attività ma anche incapacità di rilassarsi, lo stare sempre “sul piede di partenza”.

Posizione supina
È la posizione reale, di chi può stare al centro delle attenzioni, si sente sicuro, si fida, non ha paura di esporre la propria vulnerabilità. Spesso è dotato di una personalità determinata pronta ad accettare quello che il mondo gli offre. Risulta, esattamente come nella posizione nel sonno, aperto, disponibile, esposto a tutto ciò che accade intorno a lui. Convinto di se stesso, anche. Secondo ulteriori letture, riservatezza, rigore, ordine e controllo sono caratteristiche legate a questa posizione “da re”. Addormentarsi appoggiati sul dorso ma con le braccia adagiate lungo i fianchi indica inoltre una struttura di pensiero rigida, scollata dalle proprie emozioni.
 

Bocconi
Questa posizione, piuttosto diffusa, denota un tentativo di assumere il comando, abbracciare e impossessarsi del letto. Chi dorme stando bocconi, di solito con le braccia levate sopra la testa, rivela un bisogno intenso di mantenere il contatto e il controllo sul mondo che lo circonda, proteggersi da sorprese, paure e insicurezze. Tende a dirigere e regolare gli eventi, ad organizzare la vita in modo da proteggersi dagli imprevisti. Ha bisogno di precisione e ordine, di controllare per difendersi da dubbi e incertezze.

E tu come dormi?

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Cecilia Pizza

Università degli studi di Milano - Studentessa fuori sede di Comunicazione e società. Vivo la mia vita tra università, scout, amici e famiglia. Il mio weekend perfetto non può che essere tra le montagne. Una bella passeggiata, i calzettoni, le suole degli scarponi consumate, una canzone suonata con la chitarra nel bosco, scatolette di tonno e mais e un bel libro da leggere all'ombra di un albero. Tornare a casa , prendere carta e penna e mettere tutto nero su bianco. Ma se mi proponeste una giornata di relax alle terme non pensate che rifiuterei.

Nouvelles de France

German Chancellor Angela Merkel already faces complex coalition negotiations with at least three other parties. Now French President Emmanuel Macron wants in on the act. Macron and Merkel on Au...

JOB&ORIENTA, LA FIERA PER TROVARE LA PROPRIA ROTTA

COS’E’? La mostra convegno - giunta alla XXVII edizione - si presenta quest’anno con tantissime progettualità dedicate a giovani e docenti e un’attenzione crescente v...

Tra sacro e purissimo: Salvador Dalì.

Una mostra interessante a Gavirate (VA) di un nuovo Dalì, un Dalì dantesco e religioso.