Ti trovi qui: / / Dormireste in un ostello-prigione?

Dormireste in un ostello-prigione?

Nel 2007 il Blokhuispoort,  la vecchia prigione della città di Leeuwarden, è stato chiuso. Da allora alcune piccole imprese (per lo più creative) hanno occupato i diversi locali dell'edificio. Tra le diverse imprese c'è anche un ristorante, il de Bak. Ma la novità più interessante è l'ostello Alibi, che ha conservato l'atmosfera tetra del passato, per regalare un'esperienza particolare ai suoi ospiti.

Le celle sono state trasformate in stanze dove possono soggiornare da 2 a 4 ospiti; le finestre hanno ancora le sbarre, attraverso le quali, però, è possibile godere di una bellissima vista sulla città o sul cortile dove in passato i prigionieri erano soliti trascorrere la loro ora d'aria.

Il rinnovamento dei locali è stato fatto a regola d'arte, l'ostello infatti può ospitare anche disabili, grazie all'ascensore e alla toilette riadattata.

Il dormitorio più grande può ospitare fino a 17 persone e il design particolare, fatto di celle in legno chiudibili con una tenda (per maggiore privacy) e lampade, crea un'atmosfera davvero 'minimalista'.

L'ostello ha anche un lounge dove i deten... pardon, ospiti, potranno conoscersi e passare del tempo insieme. La chicca dell'ostello, però, è De Uil (tradotto 'il gufo'), una struttura lignea che ricorda una botte rovesciata con letto matrimoniale, frigorifero, bagno privato e una veranda coperta... per una detenzione di lusso!

 

 

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Cecilia Pizza

Università degli studi di Milano - Studentessa fuori sede di Comunicazione e società. Vivo la mia vita tra università, scout, amici e famiglia. Il mio weekend perfetto non può che essere tra le montagne. Una bella passeggiata, i calzettoni, le suole degli scarponi consumate, una canzone suonata con la chitarra nel bosco, scatolette di tonno e mais e un bel libro da leggere all'ombra di un albero. Tornare a casa , prendere carta e penna e mettere tutto nero su bianco. Ma se mi proponeste una giornata di relax alle terme non pensate che rifiuterei.

Lethal Aid and the Syrian Chessboard

Distributing lethal aid to Syrian rebels will escalate the international proxy war. Following a string of high-profile victories by Syrian government forces, the Obama administration announced that...

Climate Change: Are We there Yet?

Is the current heat wave caused by climate change? In early 2017, Fair Observer published my article just ahead of President Donald Trump’s inauguration discussing the possible cour...

The Daily Devil’s Dictionary: Be “Available” and Get Rich

This is how to make yourself available and rich in our culture. Yahoo News asked best-selling author Jen Sincero why so many people aren’t rich. Her answer tells us a lot about US culture today....