Ti trovi qui: / / Dottoranda made in Milan nella città di Robin Hood

Dottoranda made in Milan nella città di Robin Hood

  I giovani italiani all'estero sono tanti. Ma solo chi è determinato nel raggiungere un vero obiettivo, di lavoro o di studio, vive un'esperienza di successo. Lo sa bene Francesca Silvestri, dottoranda in Inghilterra, alla University of Nottingham. Una storia che comincia tra i banchi della Facoltà di Scienze Politiche alla Statale di Milano. Dopo la laurea magistrale in Relazioni Internazionali, ottenuta nel 2009 con un'eccellente tesi sui rapporti tra Stati Uniti e India durante la Guerra Fredda, Francesca ha scelto di non fermarsi. E' così, con dedizione, curiosità e passione per lo studio, è andata lontano. Oggi infatti, l'ex studentessa di via Conservatorio è dottoranda alla School of Politics and International Relations nella leggendaria Nottingham dove, grazie anche a una borsa di studio, analizza i rapporti USA – India tra gli anni Novanta e il 2005. L'obiettivo finale è una tesi analitica sull'argomento, per cui Francesca si è anche addentrata negli archivi di stato americani, a Washington DC. Una grande esperienza accademica che in Italia probabilmente, a causa della minore disponibilità delle università, Francesca non avrebbe potuto vivere. Qualche difficoltà all'inizio c'è stata. Per esempio le piccole sfide affrontate da una giovane che per la prima volta va a vivere da sola in un paese straniero. E poi quelle sul piano accademico, per primo l’inglese. «Purtroppo, - spiega la dottoranda - il livello d'inglese acquisito in Italia non è stato sufficiente per partire al meglio». Così come è arrivata in Inghilterra non abbastanza allenata nella produzione scritta. A Milano, infatti, gli esami di Relazioni Internazionali sono spesso orali, mentre in Inghilterra, gli studenti sono abituati alla redazione di papers, competenza essenziale per un dottorato. Ma è a Milano che Francesca ha "gettato le basi" e di questo proprio non si pente. «Studiare all'estero è un'ottima opportunità ma va detto che non è accessibile a tutti. - afferma, e conclude – Le cose più importanti da fare, soprattutto quando le università offrono meno, restano seguire le proprie aspirazioni e perseguire obiettivi».
Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Digital Transformation in the Hospitality industry - Workshop

"From Keyless to Hotel & Vacation Rentals Automation"

Workshop - Digital transformation in the fashion industry

How to exploit DTC, the new paradigm in the retailing industry