Ti trovi qui: / / I BLACKBERRY SMOKE IN CONCERTO A MILANO

I BLACKBERRY SMOKE IN CONCERTO A MILANO

Per chi ancora non avesse avuto occasione di sentirne parlare questo è il momento giusto:

sono una band statunitense proveniente da Atlanta in Georgia che affonda le proprie radici nella tradizione americana: il southern rock, attiva dagli anni 2000 ha avuto occasione di esibirsi insieme a star di livello internazionale come gli ZZ Top e Lynyrd Skynyrd.

Una formazione solida e immutata sin dagli albori composta da Charlie Starr ( voce e chitarra), Richard Turner ( basso e voce), Brit Turner ( batteria), Paul Jackson ( chitarra e voce) e Brandon Still ( tastiere) . Come ogni band che conserva quel sound  tradizionale americano anche la formazione lo rispecchia e la doppia chitarra è un “ must” da non sottovalutare e l’effetto che riescono a dare sul palco è strepitoso.

Lo scorso  14 Ottobre  è stato pubblicato il loro ultimo album dal titolo “like an Arrow” e proprio come una freccia ti colpisce dritta nel petto, sprigionando ricordi di un’epoca passata che grida alla libertà  e al desiderio di indipendenza degli stati del sud.

Questo ultimo lavoro dimostra quanto questa rock band americana  voglia costantemente mettersi in gioco con nuove idee, ispirandosi però a grandi pilastri del passato che hanno fatto la storia della musica come gli “ AllmanBrothers band” e “JJ Cale”.

Tra Marzo e Aprile torneranno in Europa per una lunga serie di concerti che includono l’unica data italiana Sabato 11 Marzo al Fabrique di Milano!

Un appuntamento da non perdere se si vuole vivere l’esperienza di essere travolti da queste sonorità figlie del passato, diventando parte integrante di uno spettacolo unico e dalla qualità eccellente!

 

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Veronica Perazzolo

Un'artistoide dall'indole nomade . Non amo la caoticità della città, vivrei perennemente a piedi scalzi, con la biografia di qualche veterano della " summer of love" e Neil Young in sottofondo. Non amo calpestare lo stesso suolo troppo a lungo. Filosofa a tempo perso e cantante soul a tempo.. indeterminato. Vivo tra l'Italia e l'Australia da cinque anni, sempre alla ricerca di quelle " Good Vibes" tra concerti, festival e amicizie singolari. Sono sempre più convinta di essere nata nell'epoca sbagliata. Gli anni 70 avrebbero fatto più al caso mio.

Treasures from the Wreck og the Unbelievable: Damien Hirst.

Una mostra strepitosa di uno degli artisti più controversi del momento.

Assenzio e inchiostro di stampa: Henri de Toulouse Lautrec.

In mostra Verona, fino al tre settembre, le locandine e i disegni del maestro della Parigi bohémienne del tardo ottocento.

MASTER in FINANZA&CONTROLLO

32° EDIZIONE 4 NOVEMBRE 2017