Ti trovi qui: / / I fisici di tutto il mondo a congresso alla Sapienza

I fisici di tutto il mondo a congresso alla Sapienza

L’Ateneo inaugura la 14° edizione del Marcel Grossmann Meeting che vede la partecipazione di oltre 1200 scienziati e numerosi premi Nobel provenienti da tutto il mondo. Video ospite per la Sapienza lo scienziato Stephen Hawking.

lunedì 13 luglio 2015, ore 09.00 - inaugurazione Marcel Grossman Meeting aula magna - Rettorato piazzale Aldo Moro 5, Roma

La Sapienza ospita, dal 12 al 18 luglio, la 14° edizione del Marcel Grossmann Meeting sui recenti sviluppi negli ambiti della relatività generale teorica e sperimentale, della gravitazione e della teoria relativistica. L’evento, patrocinato dalle Nazioni Unite, è l’occasione per celebrare il centesimo anniversario delle equazioni di Einstein, l’anno internazionale della Luce proclamato dall’Unesco e il cinquantenario della nascita dell’Astrofisica relativistica.

La manifestazione - organizzata da ICRANet - International Center for Relativistic Astrophysics network - prevede una serie di conferenze sugli aspetti matematici e quantistici della gravità e sulla fisica delle astroparticelle.

Fondati nel 1975 e intitolati al matematico ungherese Marcel Grossmann, gli MG meeting si tengono ogni tre anni per un confronto sullo stato dell’arte nella ricerca nell’ambito della gravitazione e della relatività generale, con particolare riguardo ai fondamenti matematici e alle predizioni fisiche.

“L’Italia - ricorda Remo Ruffini, direttore dell’ICRANet e del dottorato internazionale di Astrofisica relativistica della Sapienza - ha segnato con Galileo Galilei l’alba dell’astrofisica e, con il contributo di Tullio Levi Civita e Marcel Grossmann, ha creato i presupposti per la formulazione delle equazioni della relatività generale di Einstein. Ne è nata l'astrofisica relativistica.”

In occasione del meeting internazionale, saranno attribuiti anche i Marcel Grossmann Award, sia a scienziati che ad una Istituzione che si sono particolarmente distinti per i loro contributi fondamentali all’astrofisica relativistica. Tra questi: Tsung-Dao Lee, premio Nobel per la fisica 1957; Ken'ichi Nomoto, astrofisico; Martin Rees, astronomo reale di Inghilterra, uno degli scienziati che ha ricevuto il maggior numero di premi ed onorificenze nella storia della Scienza; Yakov Sinai, considerato uno fra i maggiori matematici viventi, Sachiko Tsuruta fisico della Montana State University, Chen Ning Yang, premio Nobel per la fisica 1957, e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) rappresentata dal direttore generale neo eletto Johann-Dietrich Woerner. Intervengono alla manifestazione anche altri premi Nobel, tra cui Gerard ’t Hooft e Samuel Ting.

Lunedì 13 luglio, alle ore 18.30, lo scienziato Stephen Hawking partecipa in diretta ad una video conferenza in aula magna del Rettorato. Un evento particolarmente atteso è anche il meeting satellite su “Albert Einstein, Michele Besso e Marcel Grossmann” presso la Fondazione Besso in Largo Argentina.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming al seguente indirizzo http://livestream.com/sapienzalivestream/mg14

In allegato foto delle firme di John Archibald Wheeler (premio Wolf per la fisica nel 1997) e di Riccardo Giacconi (premio Nobel per la fisica nel 2002) sulla parete del laboratorio G9 del dipartimento di Fisica della Sapienza (immagine di Ufficio Stampa e comunicazione - Stefania Sepulcri).

Per maggiori informazioni

http://www.icra.it/

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Nouvelles de France

German Chancellor Angela Merkel already faces complex coalition negotiations with at least three other parties. Now French President Emmanuel Macron wants in on the act. Macron and Merkel on Au...

JOB&ORIENTA, LA FIERA PER TROVARE LA PROPRIA ROTTA

COS’E’? La mostra convegno - giunta alla XXVII edizione - si presenta quest’anno con tantissime progettualità dedicate a giovani e docenti e un’attenzione crescente v...

Tra sacro e purissimo: Salvador Dalì.

Una mostra interessante a Gavirate (VA) di un nuovo Dalì, un Dalì dantesco e religioso.