Ti trovi qui: / / IL BOOM DEL VINILE!

IL BOOM DEL VINILE!

Da una recente ricerca americana è emerso uno storico sorpasso nella vendita di ristampe di album classici, meglio se in vinile, rispetto alle nuove uscite.

Ci troviamo davanti ad un incremento del 35%nell’acquisto di colossi come  “ Revolver” e “ SgtPepper” dei Beatles, collezioni pensate per risuonare sul piatto da 45 giri.                                                                       Il dato si ripete anche nelle tracce digitali e nei CD.

L’ascolto del vinile è spesso ricondotto al fruitore nostalgico e legato alla qualità del suono, lo status symbol di un epoca nella quale entrare in possesso di un album poteva essere arduo.

Pensiamoci: quanto spesso ci capita di scaricare una playlist alla quale non prestiamo minimamente attenzione? 

Se dovessimo invece andare a comprare un vinile dovremmo mobilitarci, cercarlo, aspettarlo e trovare il tempo per ascoltarlo ed assaporarlo per intero . L’attesa, la ricerca e il successivo ascolto  costituiscono parti del nostro prezioso tempo che per scelta decidiamo di investire per ciò che desideriamo, che diventerà poi un ricordo intriso di colori e di note.        Trovo che il vinile sia un’insieme di tutte queste caratteristiche e che costituisca un’ esperienzain questo caso della musica, non solo un mero consumo di melodia.

La musica di massa fruibile in qualsiasi momento, con un semplice click e forse non raggiunge quel valore intrinseco dell’importanza della ricerca di un vinile o forse è proprio vero che la musica del passato è.. di un’altra pasta? Sarà per questo che alcuni album sono entrati nella storia e tutt’ora risultano intramontabilianche agli occhi dei giovani? 

La bellezza della musica penso stia proprio in questo: non deve scendere a compromessi con l’epoca in cui viene ascoltata.

 

 

​Veronica Perazzolo

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Veronica Perazzolo

Un'artistoide dall'indole nomade . Non amo la caoticità della città, vivrei perennemente a piedi scalzi, con la biografia di qualche veterano della " summer of love" e Neil Young in sottofondo. Non amo calpestare lo stesso suolo troppo a lungo. Filosofa a tempo perso e cantante soul a tempo.. indeterminato. Vivo tra l'Italia e l'Australia da cinque anni, sempre alla ricerca di quelle " Good Vibes" tra concerti, festival e amicizie singolari. Sono sempre più convinta di essere nata nell'epoca sbagliata. Gli anni 70 avrebbero fatto più al caso mio.

Il valore aggiunto del volontariato : AIESEC

Il volontariato è un comportamento sociale che nasce da una decisione personale e intima, scaturita dalle emozioni profonde di aiuto verso chi ha bisogno.

Uno Stato fallito e un popolo prigioniero: il Venezuela di Maduro

Crollo del petrolio, una rivoluzione incompiuta e un presidente sempre più potente

Una chiacchierata con David Grossman

l'autore israeliano incanta Chiasso Letteraria con i suoi racconti.