Ti trovi qui: / / Il prof più diabolico del web

Il prof più diabolico del web

Un diabolico esperimento sociale messo in atto da Dylan Selterman, professore di psicologia dell'università del Maryland, negli Stati Uniti.

Al termine di un esame i suoi studenti infatti si sono trovati di fronte a questa frase: “Hai la possibilità di guadagnare punti extra sul voto finale. Seleziona se vuoi che al conteggio finale del tuo esame siano aggiunti 2 punti o 6 punti. Ma c'è una piccola fregatura: se più del 10% della classe sceglie i 6 punti, nessuno riceverà nulla".

La teoria dei giochi non si poteva spiegare meglio di così. Selterman infatti ha comunicato che circa il 20% degli studenti ha scelto di ottenere 6 punti in più.

“Faccio questo esperimento dal 2008, soltanto una volta gli studenti che hanno chiesto di avere sei punti in più sono stati inferiori al 10%”.

Il professore americano spiega così il fine del suo esperimento: "Alcuni studenti mi hanno chiesto di modificare il risultato cosicché solo gli egoisti vengano penalizzati. Ho spiegato che non avrebbe senso: quello che l'esercizio vuole insegnare è che se troppe persone abusano di una risorsa comune, ad essere danneggiati non sono solo loro stessi ma l'intera comunità".

La foto del quesito è stata pubblicata su Twitter da Shahin Rafikian, uno studente dell'Università, ed in poco tempo è diventata virale.

Con questo esperimento sono arrivate quindi le luci della ribalta per Selterman che è stato subito soprannominato il “professore più diabolico del web”.

L'accademico ha definito il comportamento come parte della natura umana e a ben pensare l'ultimo esempio lo abbiamo visto all'EXPO. La Svizzera aveva messo nel suo padiglione delle scorte limitate di beni di prima necessità, lasciando alla coscienza di ogni visitatore la scelta su cosa e quanto prendere. Risutato? Razzia e scorte finite dopo poco più di un mese.

[caption id="attachment_18221" align="alignnone" width="619"]foto twitter Credit: @Shahanye twitter[/caption]
Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Alessandro Camagni

Laureando in Scienze internazionali ed istituzioni europee. Inguaribile curioso con un erasmus alle spalle e tanti progetti davanti a lui. Vive sospeso tra sogno e realtà: ama il confronto tra culture, i libri di Ken Follett e Tiziano Terzani, l'alba a Venezia, viaggiare in treno, i tramonti sul lago di Como, la polenta e i canestri in semi-gancio. Odia il conformismo, gli scontri generazionali, il caffè solubile, i saluti di rito e il fatto che non esista più la Coppa delle Coppe.

Digital Transformation in the Hospitality industry - Workshop

"From Keyless to Hotel & Vacation Rentals Automation"

Workshop - Digital transformation in the fashion industry

How to exploit DTC, the new paradigm in the retailing industry