Ti trovi qui: / / Intervista: una facoltà sulla scena del crimine

Intervista: una facoltà sulla scena del crimine

Gabriele Moscatelli studente in Scienze dell’Investigazione ci aiuta a fare chiarezza su una facoltà poco conosciuta, dal nome affascinante e pieno di aspettative! La facoltà di Scienze dell’Investigazione che dipende dall'Università degli Studi di Perugia, sorge nel centro storico di Narni; il nome è tutto un programma… Scienze dell'Investigazione, non è una facoltà molto conosciuta, come mai hai deciso di sceglierla, cosa ti ha incuriosito? Ancora prima dell'iscrizione, ricordo che una delle cose che mi colpì fu proprio il nome. Ne fui totalmente incuriosito: era la prima volta che ne sentivo parlare e mi domandavo cosa effettivamente si studiasse. Decisi di sceglierla per più di un motivo in realtà, primo tra tutti la comodità; ma anche perché il mio sogno da bambino era quello di fare il poliziotto! E’ necessario sostenere un test d'ingresso? Dopo l'iscrizione ricordo che non fu necessario un vero e proprio test d'ingresso, ma piuttosto un "test" per valutare a grandi linee le conoscenze di cultura generale e informatiche di ognuno. L'esito sarebbe stato "base" o "avanzato", ma in entrambi i casi sarebbe cambiato solamente il tipo di approccio alle materie, poiché il percorso di studi sarebbe restato lo stesso, avevamo semplicemente, solo agli inizi, professori diversi per alcune materie. Quali sono le materie principali e gli argomenti affrontati duranti il corso? Tra le materie principali troviamo: Criminologia e informatica, ma anche anatomia, medicina legale, tanta sociologia e psicologia. Gli argomenti trattati sono quelli ovviamente che uno s'immagina.. tutto ciò che ha a che fare con la Criminologia, criminalistica e l'investigazione. Ci sono altre attività interessanti oltre a quelle prettamente teoriche? Dal nome del corso ci sia aspetta qualche scena da film! Oltre alle lezioni e alle attività prettamente teoriche, "La facoltà di Narni" offre varie opportunità per approfondire le materie e gli argomenti. Laboratori e Tirocini interni per esempio sono un ottimo strumento che ci viene dato! All'interno della sede, nel centro storico; è stata allestita una stanza interamente dedicata "alla scena del crimine" (sì, proprio come nei film) dove poter applicare e mettere in pratica quanto appreso dalle lezioni. Vengono anche impartiti corsi di "Protezione Personale Avanzata" (PPA). Scienze dell'investigazione offre anche la possibilità di frequentare un corso di Arabo con un docente madrelingua e di partecipare frequentemente a convegni e seminari sulla sicurezza sociale da parte dei corpi del ministro della difesa, ma anche altre importati personalità, come criminologi e quant'altro. Gabriele conclude dicendo… Sono convinto che quest'università, offra veramente grandi possibilità e sbocchi lavorativi se noi siamo disposti a credervi e ad impegnarci. Pensiamo solamente che oltre il 60% delle iscrizioni sono provenienti da studenti che vengono da "fuori"! Scienze dell'investigazione non è infatti il classico corso da vivere in maniera passiva frequentando le lezioni; bensì permette di interagire direttamente con le stesse materie in più contesti e questo secondo me è uno dei suoi punti di forza. Credo che tra qualche anno ci riserverà molte sorprese!
Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Digital Transformation in the Hospitality industry - Workshop

"From Keyless to Hotel & Vacation Rentals Automation"

Workshop - Digital transformation in the fashion industry

How to exploit DTC, the new paradigm in the retailing industry