Ti trovi qui: / / Italiani sull'Oceano: al Mudec anche la Statale di Milano

Italiani sull'Oceano: al Mudec anche la Statale di Milano

Le contaminazioni artistiche sviluppatesi negli anni '40 tra Italia e Brasile, hanno visto come protagonisti Roberto Sambonet (1924-1995) e Gastone Novelli (1925-1968), due maestri che, nelle loro opere, hanno saputo fondere le origini del bel Paese con le peculiarità del Sud America. Creatori di questa rete di scambi tra i due continenti furono Pietro Maria Bardi, giornalista e mercante d'arte, e Lina Bo, illustratrice.

A completare la prospettiva italiana in Brasile, sono presenti dossier di Margherita Grassini Sarfatti (1880-1961), conosciuta perché amante di Mussolini, che visitò due volte il Sud America, scrivendo diversi volumi dedicati alla pittura brasiliana-portoghese moderna e contribuendo alla creazione della collezione Matarazzo, nucleo fondante del Museu de Arte Moderna a San Paolo.

Tra i nomi dei curatori della mostra, è presente anche quello di Viviana Pozzoli, borsista al dottorato di ricerca in Scienze del Patrimonio letterario, artistico e ambientale dell' Università Statale di Milano, occupandosi prevalentemente di arte del '900, con all'attivo già diverse pubblicazioni sull'argomento.

Se interessati ad immergervi in questo percorso di arte poco conosciuta, basta che chiediate alla biglietteria del museo il biglietto, gratuito, che comprende anche la collezione etnografica permanente (gratuita fino al 31 agosto), che raggruppa una quantità straordinaria di oggetti provenienti da ogni parte del mondo.

 

http://www.mudec.it/ita/mostra-italiani-sull-oceano-mudec-milano/

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Isabella Gavazzi

Università degli Studi di Milano - Arriva dalla verde Valtellina, da tre anni fuori sede nella grande Milano. Al primo anno di Scienze della Musica e dello Spettacolo, è appassionata a tutto ciò che questo campo comprende. Suonatrice di sax a tempo perso, sogna di avere giornate di 48 ore, in modo da fare tutto quello che le piace. Scrivere, andare a teatro, ascoltare musica: ecco cosa vuole fare da grande.

Attentato a Manchester: colpita la città della musica

Un'altra lacrima amara per il mondo della musica

Conosci Edo?

Ecco l'app che ti spiega cosa stai mangiando