Ti trovi qui: / / La città che riposa sul Tamigi

La città che riposa sul Tamigi

Alla città di cui parleremo oggi hanno dedicato poesie, canzoni e racconti. Ha visto i natali di personaggi illustri come Jane AustenOscar WildeJohn Nash, Charlie Chaplin e tanti altri. La sua storia è millenaria e ha ottenuto tante vittorie (oltre alla regina) e riconoscimenti, ma ha anche affrontato pestilenze, carestie, guerre, bombardamenti e, più di recente, attacchi terroristici.
Credo che sia ora ben chiaro quale sia la meta di questo articolo: Londra.

Le sue origini fanno riferimento al periodo della conquista romana, che si aggira attorno al I secolo d.C.. Questi, infatti, fondarono il loro accampamento nei pressi di quello che oggi è Hyde Park e, pian piano, la città di Londinium si sviluppò sempre più, tanto da raggiungere il suo pieno splendore durante il II secolo e diventare la capitale della Britannia romana. Dal V secolo i Romani abbandonarono la città che divenne sede prima degli Anglosassoni e poi dei Normanni.
Ciascuno di questi periodi di conquista contribuì ad arricchire e abbellire l’attuale capitale dell’Inghilterra con monumenti, chiese, palazzi, ponti e quant’altro che ancora oggi ritroviamo.

La Londra che oggi conosciamo è infatti ricca di attrazioni da visitare e, tra queste, ne troviamo svariate risalenti a epoche antiche.
Tra i primi esempi abbiamo il Palazzo di Westminster con la sua torre dell’orologio che ospita il Big Ben. La sede del Parlamento risale al periodo medievale, anche se gran parte della sua estensione è stata poi ricostruita durante il XIX secolo a causa di un incendio che fece danni immani.
Poco lontano, si erge la residenza dei sovrani del Regno Unito: Buckingham Palace, la cui costruzione è da far risalire ai primi anni del XVIII secolo.
Sempre nello stesso quartiere, abbiamo l’Abbazia di Westminster. Questa venne costruita tra il 1045 e il 1050 e poi modificata nei secoli successivi fino al XVI secolo circa; da questo momento in poi ospitò le incoronazioni dei reali. Per di più, in questo luogo sono sepolti anche numerosi personaggi illustri come Charles Dickens e Isaac Newton.

Sulla sponda sud del Tamigi, si trova poi una famosa attrazione risalente ad anni ben più recenti: il Coca-Cola London Eye. Costruita tra il 1998 e il 2000, è questa la ruota panoramica più alta d’Europa (135 m) dalla quale vi sarà possibile dare un’occhiata dall’alto di questa magnifica metropoli.
Se poi approfittate del biglietto speciale, che viene a costare al massimo 50 £, oltre al giro sulla ruota panoramica, potrete decidere di aggiungervi una visita al museo delle cere di Madame Tussauds oppure al London Dungeon (dove vengono ricreati gli eventi storici della città, con una certa predilezione per quelli macabri) oppure al Sea Acquarium o al parco di Shrek.

Ci sono poi alcuni quartieri particolarmente interessanti, tra questi troviamo South Bank: la sponda sud del Tamigi. Questa zona ospita importanti istituzioni artistiche e rappresenta uno dei maggiori centri culturali di Londra; inoltre, mentre passeggiate lungo il fiume, il vostro cammino verrà allietato dalla musica dei tanti musicisti di strada che arricchiscono l’area e, se siete appassionati di skate, questo è il posto giusto per voi.
Nell’area più a nord, invece, trovate la zona di Brick Lane presso il quartiere dell’East End. A Brick Lane potete immergervi in diverse culture, e godere del suo spirito innovativo e aperto. Essendo una parte della city londinese particolarmente toccata dai flussi migratori, ci sono innumerevoli nazionalità ed etnie che si uniscono in un mosaico complesso e affascinante. Inoltre, Brick Lane è il fulcro delle nuove tendenze in fatto di moda. Curiosità: il quartiere ospita il Cereal Killer Cafè, il primo locale del Regno Unito dedicato ai corn flakes – di cui si trovano 120 varietà. A qualsiasi orario della giornata, è possibile entrare e gustarsi una tazza di cereali con latte o speciali guarnizioni.

Infine, immancabili, i parchi.
Oltre al tradizionale e super conosciuto Hyde Park – che certamente merita una visita – andate a dare un’occhiata anche al vicino Holland Park. Questo è molto più ristretto rispetto al precedente ed è diviso in diverse zone, una delle quali è adibita a giardino zen: un’ottima meta se cercate un luogo per rilassarvi.

Concludo ringraziando tanto la mia aupair preferita Tania B. che mi ha dato ottime indicazioni per raccontare della capitale inglese.  

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

MASTER in FINANZA&CONTROLLO

32° EDIZIONE 4 NOVEMBRE 2017

La prima rivista della musica : rolling stone

La storia della musica stampata sin dal 1967

Ladri di libri mai…Affamati di cultura sì! Cosa è successo nella biblioteca di Via Noto?

Che cos'è un libro? La parola stessa corrisponde all'incertezza semantica e molti che hanno preparato l'esame di storia della stampa e dell'editoria lo sanno bene. Libro &egr...