Ti trovi qui: / / Maker Faire: La fiera degli "Artigiani Digitali" alla Sapienza di Roma

Maker Faire: La fiera degli "Artigiani Digitali" alla Sapienza di Roma

Roma, che dal 16 al 18 ottobre 2015 ospiterà la Maker Faire, diventerà per un po’ la “città del futuro”, e ora vi spiegheremo il perché.

“Maker Faire è il più importante spettacolo dell’innovazione al mondo – un evento family-friendly ricco di invenzioni, creatività e inventiva, e una celebrazione della cultura e del movimento #makers. È il luogo dove maker e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte.” Così viene ufficialmente descritta la fiera che avrà luogo nella capitale.

Tuttavia questa sintetica definizione non basta a spiegare cosa sia Maker Faire. E allora partiamo dalla radice, e cioè il maker: il maker è un “artigiano digitale”; una persona che guarda con curiosità al mondo che lo circonda e che, attraverso la sua esperienza, crea prodotti innovativi che vogliono rendere la nostra vita più “moderna”, semplice e divertente.

È all’interno di questa Faire che i makers si incontrano, essa unisce scienza, fantascienza, tecnologia divertimento e business; è un luogo di scambio culturale dove un pubblico di curiosi osserva da vicino e sperimenta le invenzioni create dai nostri artigiani: non solo scienza e tecnologia, ma anche arte, spettacolo, artigianato e cibo.

Questa fiera, tappa italiana dell’edizione europea, è stata organizzata da Asset Camera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma il cui scopo è porre la città al centro del dibattito sull’innovazione. La Fiera è la più grande esposizione al mondo dopo le americane “Area Bay” e “New York”, e sono attese centinaia di invenzioni e attrazioni provenienti da 65 diversi Paesi.

La conferenza ufficiale di apertura di Maker Faire Rome si terrà il 16 ottobre, dalle 11.30 alle 13.30 nell’Aula Magna della Sapienza. La partecipazione alla Opening Conference è gratuita, per partecipare occorre registrarsi all’indirizzo dedicato.

La mattinata di venerdì sarà dedicata esclusivamente alle scuole: i ragazzi avranno la possibilità di incontrare i makers e partecipare ai workshop che si prefiggono di diffondere la cultura tecnologica attraverso il learning by doing. All’evento saranno presenti anche alcune tra le più prestigiose università italiane (l’Università degli Studi Roma Tre, il Politecnico di Milano e tante altre).

Molto utile per non perdere nulla dell’evento è la mappa che spiega come sono organizzati i numerosi padiglioni e che potete trovare qui.

All’interno di ciascun padiglione saranno sviluppati i temi cardine della Fiera quali: tecnologia, scuola, comunicazione, elettronica, “upcicling” (tutto è destinato ad un riuso creativo!), e ancora sport, robot, giochi, ma anche patrimonio culturale, poiché è essenziale recuperare l’eredità del passato e farla propria per poterla trasmettere così alle nuove generazioni. (Informazioni sui singoli padiglioni qui)

Orari:

VENERDÌ 16 OTTOBRE - h. 14.00/19.00

SABATO 17 OTTOBRE - h. 10.00/19.00

DOMENICA 18 OTTOBRE - h. 10.00/19.00

Acquista i biglietti sul sito ufficiale

Ora che avete tutte le informazioni non vi resta che curiosare! Vi lasciamo anche un video sulla scorsa edizione

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Martina

Università degli Studi di Milano. Laureata in Scienze Internazionali e Istituzioni Europee. I tulipani bianchi, i laghi, i lamponi, i colori dell’autunno, le tragedie greche, la pizza. Costantemente alla ricerca della leggerezza, adoro leggere, ascoltare e raccontare. Amo la bellezza, che uso come criterio con il quale comporre la mia vita.

Attentato a Manchester: colpita la città della musica

Un'altra lacrima amara per il mondo della musica

Conosci Edo?

Ecco l'app che ti spiega cosa stai mangiando