Ti trovi qui: / / Messico: è nata la prima università ecosostenibile

Messico: è nata la prima università ecosostenibile

Innovazione e cultura vanno sempre di pari passo, soprattutto nella zona di Acatitlán, il famoso sito archeologico distante pochi chilometri da Città del Messico, in cui è sorto il primo ateneo ecosostenibile di tutto il Sud America. Il nuovo edificio dell’Universidad del Medio Ambiente (UMA), è un complesso totalmente ecologico e all’avanguardia, che offre percorsi didattici adatti a formare gli studenti sulle questioni più importanti circa l’ambiente e la salvaguardia del pianeta.

Ben 3,5 ettari di terreno – adibiti più come giardino – sono la sede del polo didattico, che si dichiara autosufficiente per la produzione alimentare dell’intera zona circostante. Inoltre, l’evoluta rete tecnologica di pannelli solari termici, di impianti di depurazione per l’acqua piovana e di celle fotovoltaiche, è in grado di soddisfare completamente l’esigenza di risorse idriche ed elettriche dell’UMA. Per la costruzione di questi edifici universitari sono stati usali quasi esclusivamente materiali naturali come blocchi di terra pressata e legno sostenibile, i cui scarti sono stati poi uniti a sterco di cavallo per ricavarne intonaco. Anche il tetto dell’ateneo è ecosostenibile: niente tegole tradizionali, bensì una distesa di legno ricoperta da uno strato impermeabile sul quale, grazie al deposito di terra e ghiaia, si permetterà la crescita della vegetazione.

Questo progetto, come si legge sul sito dell’Universidad del Medio Ambiente, è nato grazie all’idea dei soci fondatori, esperti ambientali, che già qualche anno prima avevano realizzato un progetto sul trattamento e sul risparmio dell’acqua. “Non credo esista una scuola che abbia un impatto ambientale più basso del nostro e a un costo relativamente accessibile”, afferma orgoglioso il direttore UMA, Federico Llamas.

[caption id="attachment_21051" align="alignnone" width="618"]Credit: lifegate.it Credit: lifegate.it [/caption]

Il modello educativo che propone l’università in Messico è incentrato sullo sviluppo di progetti interdisciplinari e sull'analisi dal punto di vista dei sistemi ambientali, al fine di formare leader del settore che possano trasformare i sistemi socio ecologici vigenti in impianti più sostenibili. L'UMA ha iniziato ad attuare questo suo modello educativo nel 2009, in collaborazione con imprenditori ambientali del Programma per gli Imprenditore Ambientali, ovvero un programma annuale volto a sostenere progetti aziendali del settore, creando benefici economici, sociali ed ambientali. Ad oggi, la UMA, ha sostenuto 41 imprenditori con progetti per principalmente per l'acqua, l'energia, il cibo e la costruzione di edifici. Un impegno degno di nota.

Analizzando quanto detto finora, si può constatare che l’UMA ha il potenziale per diventare l'istituto di educazione ambientale più all'avanguardia in America Latina, in competizione con i più grandi e i migliori del mondo . I presupposti ci sono tutti, ora dipende solo da chi gestisce quest’università messicana.

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Miriam Tagini

Università Cattolica. Studente di Linguaggi dei Media. Ritardataria e sognatrice di professione. Determinazione è la mia parole d'ordine. Sono convinta che ognuno di noi, anche se nel proprio piccolo, ha le potenzialità di stravolgere la propria vita e cambiare il mondo. Mi piace essere circondata di parole, con le quali cerco di raccontare la realtà che vivo quotidianamente. Cosa voglio fare da grande? La giornalista, ovvio.

Workshop: Digital Transformation in the hospitality industry

From Keyless to Hotel & Vacation Rentals Automation

Workshop - Digital transformation in the fashion industry

How to exploit DTC, the new paradigm in the retailing industry