Ti trovi qui: / / Self-handicapping: cos’è e come evitarlo

Self-handicapping: cos’è e come evitarlo

Nessuno ha una volontà di ferro. Mentre studiamo o cerchiamo disperatamente di concentrarci, vorremmo essere totalmente immuni alle distrazioni, ma sappiamo che non esiste nessuno capace di tanto. Ed è giusto così, anche perché spesso e volentieri fare una “pausa” limitata può davvero schiarirci le idee e farci ripartire con una nuova forza. Ma non nel caso del self-handicapping.

Di cosa si tratta? È un atteggiamento che spesso assumiamo quando abbiamo paura del fallimento: poiché è difficile accettare di non essere stati abbastanza bravi nonostante il massimo dell’impegno, cerchiamo di crearci una scusante che ha condizionato le nostre prestazioni. In pratica creiamo degli ostacoli immaginari, o esasperiamo quelli reali. “Non è colpa mia, era impossibile che ce la facessi in queste condizioni.”

E invece sai che nel profondo è colpa tua. Ma il bisogno di giustificarsi è più forte. Ecco alcuni comportamenti che possono essere ritenuti di self-handicapping: fare tardi la sera prima di un esame (se va male è perché ero stanco), rimandare la palestra all’infinito con scuse poco credibili, procrastinare anche gli impegni che abbiamo scelto di prendere perché ci interessavano.

Da dove nasce questa tendenza? In alcuni casi dalla difficoltà ad ammettere i propri errori e dalla paura del giudizio finale, in altri dall’eccessivo perfezionismo: talvolta è considerato un pregio, ma è anche vero che ci può facilmente ostacolare. Questo accade perché ci innamoriamo delle idee di perfezione: essere uno studente modello o una persona sportiva, portare a termine un progetto o scrivere un testo armonico. Ma nel momento stesso in cui la realtà e le difficoltà si rivelano, c’è una parte di noi che indietreggia e cerca di ritardare lo sconto.

Non tutti applicano il self-handicapping, ma se ci si identifica in questo tipo di comportamento ci sono alcune soluzioni per uscirne: prima di tutto, essere sinceri con se stessi e accettare la responsabilità dei propri sbagli. Poi, da un punto di vista pratico, gratificarsi (attraverso una ricompensa o un auto-regalo) per i successi e soprattutto crearsi una routine con orari prestabiliti per ogni attività, in modo tale da ridurre le possibili scusanti per procrastinare. Ma facciamo da domani.

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

The Daily Devil’s Dictionary: Be “Available” and Get Rich

This is how to make yourself available and rich in our culture. Yahoo News asked best-selling author Jen Sincero why so many people aren’t rich. Her answer tells us a lot about US culture today....

The Daily Devil’s Dictionary: “Investing” According to Warren Buffett

here is a false frontier between investment and speculation, but Warren Buffett can’t see it. When you’re as rich as Warren Buffett, you must be smart. And if you’re smart, y...

Emmanuel Macron, Iran Nuclear Deal and the Limits of Diplomacy

Emmanuel Macron has failed to change Donald Trump’s mind on the question of the Iran nuclear deal. The purpose of French President Emmanuel Macron’s first state visit&nbs...