Ti trovi qui: / / 'Strong' is the new 'skinny'

'Strong' is the new 'skinny'

Questo slogan molto catchy è il motto di una rivoluzione nascente che, se presa nel suo puro significato, potrebbe essere positivamente istruttiva. Una portavoce di questo nuovo lifestyle è Kayla Itsines, una personal trainer australiana di 24 anni che, grazie alla sua ottima preparazione in materia, intelligenti intuizioni e una buona campagna su Instagram, ha costruito un impero.

Il concetto è semplice: una donna bella non è una donna magra ma una donna in forma. L'esercito di "fit girls" al suo seguito continua a crescere giorno dopo giorno, ogni ragazza parte del movimento mette a disposizione delle altre la propria esperienza. Il profilo Instagram ufficiale della personal trainer conta, ad oggi, 3 milioni di followers ed è pieno di foto, testimonianze dei progressi raggiunti dalle sue clienti.

L'aspetto più interessante è che non ci si trova di fronte al cliché della ragazza con un fisico perfetto; la community è composta da donne di ogni età e provenienti da diversi contesti che iniziano un percorso per diventare più consapevoli del proprio corpo e delle possibilità che esso può offrire se curato a dovere, e non torturato e svilito da diete e atteggiamenti sbagliati nella ricerca sfrenata di una perfezione che non può esistere.

Ma sui social non c'è solo Kayla: vi sono una miriade di esperti che donano consigli in ambito nutrizionale e sul fitness. Il rischio che si corre, come sempre, è quello di seguire le persone sbagliate, non qualificate per dare determinate informazioni.

Nonostante questo pericolo, la controtendenza rispetto allo stereotipo femminile dominante negli ultimi anni – ossia quello della eccessiva magrezza – pare essere un'ottima novità e, se ben spiegata e compresa, potrebbe comportare importanti giovamenti ad una società più consapevole.

È sicuramente vero che i disturbi del comportamento alimentare come l'anoressia nervosa o la bulimia sono un frutto dell'animo umano e portano con sé un bagaglio di cause che non può essere ricondotto ad una semplice moda. Tuttavia, una società che dà grande valore alla salute della donna e non ad una taglia 38 è senz'altro una base più solida da cui le giovani possono partire.

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Martina

Università degli Studi di Milano. Laureata in Scienze Internazionali e Istituzioni Europee. I tulipani bianchi, i laghi, i lamponi, i colori dell’autunno, le tragedie greche, la pizza. Costantemente alla ricerca della leggerezza, adoro leggere, ascoltare e raccontare. Amo la bellezza, che uso come criterio con il quale comporre la mia vita.

How Fintech Is Eating The World

Via https://www.forbes.com

What Modern Science Can Learn from Indigenous Knowledge

The assumption is that what works in wealthy countries can work anywhere. Advancements in the science of building design for earthquake resilience are enabling the development of high-ris...