Ti trovi qui: / / Tom Odell all’Alcatraz di Milano

Tom Odell all’Alcatraz di Milano

Forse molti non lo conoscono: Tom Odell, classe 1990, è un cantautore inglese con una formazione da pianista classico, famoso per la canzone Another Love. Lo scorso giugno ha pubblicato il suo secondo album, “Wrong Crowd”, contenente 11 inediti.

Scoperto da Lily Allen e sotto contratto con la Columbia Records, è stato paragonato, per l’energia che ha sul palco, a David Bowie.

La Allen non si sbagliava in quanto energia: settimana scorsa, sul palco dell’Alcatraz di Milano, lui e la sua band – composta da ben due batterie, basso, chitarra e lui al piano – hanno emozionato il pubblico. Le sue canzoni, caratterizzate da un mix di stili e influenze, variano da ballate più romantiche e struggenti a ritmi pop, con l’uso del pianoforte quasi in modo percussivo piuttosto che melodico.

In alcune recenti interviste, afferma di aver interiorizzato cantanti come Elton John, Jeff Buckley e Leonard Cohen e apprezza Adele e Bruce Springsteen.

La sua performance, durata quasi due ore, non ha deluso i fans: dall’inizio alla fine è stata una presenza forte, che cantava, suonava, improvvisava con gli altri membri della band.

Per essere così giovane, ha una grande personalità, che esplicita al meglio nei live e con l’interazione con il pubblico.

Se non lo conoscete provate ad ascoltare le sue canzoni e a leggere i testi: non rimarrete delusi.

Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Isabella Gavazzi

Università degli Studi di Milano - Arriva dalla verde Valtellina, da tre anni fuori sede nella grande Milano. Al primo anno di Scienze della Musica e dello Spettacolo, è appassionata a tutto ciò che questo campo comprende. Suonatrice di sax a tempo perso, sogna di avere giornate di 48 ore, in modo da fare tutto quello che le piace. Scrivere, andare a teatro, ascoltare musica: ecco cosa vuole fare da grande.

Conosci Edo?

Ecco l'app che ti spiega cosa stai mangiando

Golosi si nasce

L’amore per i dolci è scritto nel DNA