Ti trovi qui: / / Una semplice storia di grande solidarietà

Una semplice storia di grande solidarietà

Quella di James Robertson, è una storia che merita di essere raccontata come una favola. James è un operaio di 56 anni che vive nella periferia di Detroit. Da 10 anni, ogni mattina, percorre a piedi 32 chilometri per andare al lavoro. La sua fedele Honda Accord lo ha lasciato a terra nel 2005. Da allora, complice la crisi economica, non ha potuto permettersi un'auto nuova. Perciò ogni mattina James esce di casa, prende un bus, scende al capolinea e prosegue a piedi per 12 chilometri, fino al cancello della fabbrica di componentistica nel paese di Rochester Hills, dove inizia il turno di otto ore. Dopo, riprende la borsa e ricomincia a camminare. Per 20 chilometri, al ritorno. Arriva a casa, cena, dorme per poche ore e la mattina dopo ricomincia la sua routine. A gennaio quella bizzarra routine diventa oggetto di curiosità di un giornalista della Detroit Free Press, che decide di scriverci un articolo. Nel pezzo James spiega che lui è un cittadino di Detroit, non immagina neanche di vivere altrove. L'uomo non si lamenta: «I miei genitori mi hanno sempre detto di non abbandonare mai la determinazione e la speranza. Mi hanno sempre insegnato che per ottenere qualcosa, bisogna attraversare qualcos’altro. E questo è quello che io sto attraversando», spiega al giornalista James, mentre cammina attraverso una strada innevata. La storia dell'uomo viene pubblicata e fa presto il giro della cronaca locale. James è ribattezzato «The walking man». Poco dopo, dall'altra parte di Detroit, uno studente 19enne di nome Evan Leedy, legge l'articolo del Detroit Free Press e decide di fare qualcosa per James. Crea una pagina sul sito di fundraising GoFundme e dà il via a una colletta online. L'obiettivo è di 5 mila dollari, il giusto per comprare una macchina all'operaio. Dopo appena otto ore, i soldi raccolti sono più di 90 mila. In pochi giorni, la colletta arriverà a 350 mila dollari. Non solo. Un giorno James riceve una telefonata. È un concessionario di auto Ford di Sterling Height, in Michigan. Lo vuole vedere. James va alla concessionaria e trova il concessionario e una decina di giornalisti e fotografi. Il concessionario lo guarda e indica un’auto parcheggiata fuori. È una Ford Taurus, nuova di zecca e rossa fiammante. «È tua». James non ci crede. «Questa è Detroit, la vera città degli angeli». Quella città sull'orlo della bancarotta, ha voluto premiare un suo lavoratore. Un americano, nero, che attraversa il gelo, lo spazio e il tempo per non rinunciare a se stesso, al suo lavoro e alla sua città. James entra nell'auto. Guarda il volante, poi il cruscotto. Ai giornalisti che gli chiedono cosa provi, risponde che ama questa macchina perché è come lui: «Semplice all’esterno, ma forte dentro».  
Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Digital Transformation in the Hospitality industry - Workshop

"From Keyless to Hotel & Vacation Rentals Automation"

Workshop - Digital transformation in the fashion industry

How to exploit DTC, the new paradigm in the retailing industry