Ti trovi qui: / / UniBa, Studio su fattori rischio Alzheimer

UniBa, Studio su fattori rischio Alzheimer

Nuove prospettive di studio su fattori di rischio innovativi e modificabili legati al rischio di malattia di Alzheimer e dei disturbi cognitivi in età avanzata: i disturbi sensoriali età-correlati e segnatamente la cosiddetta presbiacusia o compromissione uditiva età-correlata. La notizia è stata pubblicata online su Nature Reviews Neurology, rivista tra le più prestigiose in ambito internazionale, dal gruppo di ricercatori dell’Unità di Malattie Neurodegenerative del Dipartimento di Scienze Mediche di Base, Neuroscienze ed Organi di Senso dell’Università degli Studi di Bari e del Dipartimento Interdisciplinare di Medicina, coordinato dal professor Giancarlo Logroscino. La compromissione uditiva età-correlata è il disturbo uditivo più comune in età avanzata e maggiormente legato a possibili disabilità con effetti sulla qualità di vita. Studi epidemiologici recenti hanno associato tale compromissione uditiva all’aumentata incidenza di compromissione cognitiva, all’accelerato declino cognitivo ed alla malattia di Alzheimer. Allo stato attuale, in mancanza di presidi farmacologici in grado di modificare i processi neuropatologici delle demenze, il controllo di fattori di rischio modificabili per queste disturbi cognitivi resta la strategia preventiva più realistica a nostra disposizione. In particolare, questo articolo di Nature Reviews Neurology riprende alcuni temi che vengono studiati in uno studio epidemiologico di popolazione attualmente in corso nell’area di Castellana Grotte, Bari: il GreatAGE Study, sempre coordinato dal Professor Logroscino. Questo studio è stato disegnato in maniera specifica per accumulare nuove conoscenze sui disturbi neurologici e psichiatrici età-correlati focalizzandosi sulle compromissioni acustica e visiva età-correlate, su varie misure di fragilità del soggetto anziano e sulla nutrizione come possibili predictor di declino cognitivo e depressione in età avanzata. Il GreatAGE Study nasce dalla collaborazione dell’Università degli Studi di Bari "Aldo Moro" con l’IRCCS “Salvatore De Bellis” di Castellana Grotte, Bari, con l’IRCCS “Casa Sollievo dalla Sofferenza” di San Giovanni Rotondo, Foggia, la Fondazione per la Ricerca Farmacologica “Gianni Benzi” Onlus, Tecnopolis, Valenzano, Bari, la Fondazione Cardinale Giovanni Panico, Tricase (LE).
Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Digital Transformation in the Hospitality industry - Workshop

"From Keyless to Hotel & Vacation Rentals Automation"

Workshop - Digital transformation in the fashion industry

How to exploit DTC, the new paradigm in the retailing industry