Ti trovi qui: / / WHO ART YOU? Quando l'horror va in scena

WHO ART YOU? Quando l'horror va in scena

Il 15 maggio 2015, alla Fabbrica del Vapore  ha preso il via la settimana dedicata all’arte contemporanea e alla scoperta di nuovi talenti, noi di University.it vi raccontiamo com’è stata l’apertura. La quarta edizione di Who Art You?, il contest internazionale promosso da NOlab, vede quest’anno  ben 100 artisti in gara per le quattro categorie di pittura, scultura, fotografia e video. Dopo una preview della mostra per la stampa l’evento ha avuto inizio. Le opere in scena non hanno bisogno di spiegazioni, comunicano con grinta la rabbia, l’ansia e l’angoscia dettate dall’incertezza del nostro secolo, colori basici quali il nero e il rosso su uno sfondo di cellofan bianco trasmettono il forte senso d’oppressione e d’impotenza che solo nell’arte si esprime appieno. Durante la serata è stato possibile parlare con gli artisti e saperne di più in merito alle creazioni, c’è chi ci ha spiegato, come Valentina Kovalishina “Valentinaki”, che la sua opera «è nata d’impeto, per esprimersi in maniera non geometrica attraverso tecniche miste» e chi, come Gianni Colangelo “Mad” ha dato vita alla sua “Macchina Infernale” in soli tre giorni, in sostituzione di un’altra scultura già impegnata. [caption id="attachment_12494" align="alignnone" width="303"]VALENTINAKI By Valentina Kovalishina[/caption] [caption id="attachment_12491" align="alignnone" width="302"]GIANNI COLANGELO MACCHINA INFERNALE By Gianni Colangelo - La macchina infernale[/caption] [caption id="attachment_12493" align="alignnone" width="302"]GIANNI COLANGELO MACCHINA INFERNALE (2) By Gianni Colangelo - La macchina infernale[/caption] Gli sponsor Perrier e Bernavì hanno offerto un rinfresco durante la mostra e, nonostante la forte pioggia abbia causato l’annullamento del concerto jazz in giardino, è stato possibile assistere alle performance del Teatro Danza immerse nelle creazioni artistiche. Who Art You? non finisce qui, l’esposizione continua per tutta la settimana presso la Fabbrica del Vapore con altri eventi; nei giorni di sabato 16, domenica 17 e sabato 23 ci sarà anche la possibilità di dibattere con gli artisti. Di seguito l’intero programma per fare visita al talento e alla creatività: SABATO 16 10-19 MOSTRA MEET THE ARTIST dibattiti con gli artisti 19.00 Degustazioni dei vini Bernavì fruendo della mostra in un’intima apertura serale esclusiva DOMENICA 17 10-19 MOSTRA MEET THE ARTIST dibattiti con gli artisti 19.00 Degustazioni dei vini Bernavì fruendo della mostra in un’intima apertura serale esclusiva LUNEDÌ 18 10-19 MOSTRA MARTEDÌ 19 10-19 MOSTRA MERCOLEDÌ 20 10-19 MOSTRA GIOVEDÌ 21 10-19 MOSTRA 19.30- 21.00 FOOD ART MAKE UP Una nuova disciplina artistico-performativa da scoprire VENERDÌ 22 10-19 MOSTRA 19.30 Degustazioni dei vini Bernavì fruendo della mostra in un’intima apertura serale esclusiva SABATO 23 10-19 MOSTRA MEET THE ARTIST dibattiti con gli artisti
Licenza Creative Commons
Condizioni d'uso e riproduzione

Barbara

Università degli Studi di Milano. Studentessa di Scienze Umanistiche per la Comunicazione. Studentessa alla rincorsa della laurea, aspirante giornalista e inguaribile sognatrice! Credo che il miglior momento per vivere sia adesso e che si debba sempre cercare il lato positivo degli eventi, come diceva Confucio “quando si è in un pasticcio, tanto vale goderne il sapore”

Midterm Elections 2018: The War for America’s Soul

Even as pundits predict and pontificate, the midterm elections are only yet another battle for the commanding heights of America’s torn soul. In Silicon Valley, the sun is shining and it does...

The Student Debt Crisis: Could It Slow the US Economy?

rowing student loan debt is “changing the culture of America,” says one expert, and it impacts the economic choices we make all the way through retirement. That rising student debt is o...

Europe Is Caught in a Wheel of Xenophobia

The assimilation policy of integration, actively practiced across Europe, is one of the main prerequisites of xenophobia. The latest measurements in Europe show that after a sharp spike in xenophob...